venerdì 1 maggio 2015

Da "Scribacchiando in soffitta" Recensione "Celeste"

Buon 1° maggio a tutti!!!
Oggi è uscita la recensione di "Scribacchiando in soffitta", sul libro "Celeste".
Ecco cosa pensa Menta di questo romanzo:




Titolo: Celeste
Autore: Cristina Vichi
Editore: Selfpublishing su Amazon
Genere: Romanzo storico
Prezzo ebook: € 2,99
Prezzo cartaceo:  € 12,48
Pagine: 342
Data di pubblicazione: 28.03.2015
Voto:
Trama:

Celeste è una ragazza dal cuore selvaggio e impavido, con una forza emotiva talmente spiccata da riuscire a ribellarsi alla corrente ideologica di tutta la nobiltà.
L’inaspettato incontro con l’amore sconvolgerà non poco la sua vita, ma lei combattiva e diffidente, cercherà di resistere con tutte le sue forze a quel turbine di emozioni profonde e sconosciute penetrate nel suo cuore senza chiedere il permesso.
Il passato, però, con i suoi drammi e inganni, sta per esplodere e Celeste si trova proprio al centro di tutto, perché ciò che lei è dipende anche da avvenimenti accaduti quando ancora non era nata.


Biografia autrice:
Cristina Vichi è nata nel 1985 e si è diplomata al liceo Psicopedagogico.

Mamma di 3 bambini e assistente dentista, asseconda la sua passione per la scrittura portando all’esordio il suo primo romanzo “CELESTE”.




In un imprecisato momento del nostro passato,tra castelli e nobili,più o meno valorosi,si svolge una storia di amore e di coraggio. Stefano e Margherita sono rispettivamente un Capitano delle guardie e una principessa,ovviamente il loro è un amore impossibile ma non per questo meno intenso. Il destino non sarà clemente con loro ma da questa unione nascerà Costanza(o meglio Celeste),una bimba bella e fiera,costretta dal nonno paterno a crescere,alla morte della madre,con un patrigno freddo e insensibile deciso a richiuderla per dieci lunghi anni in un convento. 
Il destino di Costanza/Celeste non è però quello di vivere in gabbia,per sua fortuna un uomo sconosciuto giungerà in suo soccorso in estremis,dandole la possibilità di crescere serena e amata,lontana dagli intrighi della corte. Celeste cresce forte,bella ma soprattutto indomita. Niente e nessuno è in grado di controllarla,lei decide per se stessa. E anche nel momento in cui si "scontrerà" con il vero amore,la sua testardaggine le procurerà più di un problema. Celeste è un personaggio molto moderno,in un mondo maschilista e crudele. Attorno alla protagonista ruotano una serie di personaggio meravigliosi o terrificanti a seconda dei casi. Abbiamo a che fare,infatti,con una nobiltà crudele,dove l'uomo è l'unico ad agire mentre le donne sono ridotte alla stregua dei soprammobili,il nonno,il patrigno e il promesso sposo di Celeste sono tre esempi lampanti di uomo-maschilista,che all'epoca in cui è ambientata la storia erano effettivamente la normalità anche se nel romanzo vengono descritti in maniera accentuata. La nonna e la mamma di Celeste invece sono i classici esempi di donne sottomesse e sfruttate per gli interessi del casato,costrette a matrimoni senza amore né rispetto. Ho trovato molto commovente la figura della nonna e la sua triste fine,come anche l'amicizia tra Ivan e Michele,così profonda a sincera. Invece Alessandro l'amore bello e sfrontato di Celeste invece mi ha irritata non poco dall'inizio alla fine,in più di un passaggio l'avrei preso letteralmente a schiaffoni.
Lo stile di scrittura dell'autrice è semplice e scorrevole,le descrizioni sono accurate e convincenti,un romanzo ideale per tutti coloro che amano l'avventura e l'amore.
In alcuni passaggi si nota la mancanza di un editor ma sono piccolezze dovute all'inesperienza della scrittrice,due esempi lampanti sono: l'utilizzo dei diminutivi in epoca medievale,cosa che stona non poco e la mancanza di una scala gerarchica all'interno della nobiltà,sono tutti denominati "Re".
Ma sono solamente piccole sviste,l'esperienza insegna,la cosa fondamentale è la bravura e quella credo che ci sia tutta....buon lavoro e buona fortuna Cristina!



Ecco qua, anche per oggi è tutto! Naturalmente se vorrete farmi sapere la vostra opinione sulla recensione o sul romanzo io sono sempre curiosa!!!
A presto!!!

2 commenti:

  1. un libro da leggere. buon fine settimana.

    RispondiElimina
  2. Grazie Robby! Buon fine settimana anche a te!!! ;)

    RispondiElimina